Rassegna zootecnica

La mostra-rassegna zootecnica, più semplicemente Fiera Zootecnica è il vero cuore di tutta la manifestazione, sia da una prospettiva storica, sia nell’investimento attuale, sia nell’ottica di crescita futura.

Manifestazioni di questo tipo nascono tradizionalmente come grandi mercati del bestiame, un’usanza nei secoli scorsi diffusa nei nostri territori quanto i campanili, ma molte nel corso degli anni hanno subito il cambiamento progressivo del tessuto economico e produttivo del territorio, andando a scemare fino a scomparire.

Alcune negli anni hanno sviluppato un’ottica fieristica, ma poche ormai sono riuscite a mantenere un grado di specializzazione e qualità tale da consentire, non solo la sopravvivenza, ma anche crescita e innovazione. 

Tra queste ultime può annoverarsi la Fiera Secolare della Madonna di Rogoredo, fiera tra le più importanti e apprezzate del settore e specializzata in bestiame di alta qualità, con particolare riferimento al bovino da ingrasso, per la produzione principalmente di latte e carne.

Gli allevatori, facenti riferimento ad aziende di grande professionalità e tradizione, provengono principalmente dalla Brianza e dal comasco, ma non di rado si hanno presenze anche da altre zone della Lombardia, o di altre regioni come Veneto e Piemonte, non essendoci limiti geografici da statuto.

Grande attenzione è data alla cura sanitaria dei capi e alle caratteristiche ottimali dell’allestimento logistico.

Alla tradizionale rassegna, si è aggiunto dal 2012 il Premio Brianza, un gemellaggio tra fiere di settore con il progetto di creare un circuito interprovinciale della Brianza.

Ad oggi, sono fondatrici e facenti parte del Premio la Fiera di San Gaetano di Casatenovo (MB) e quella di Alzate Brianza (CO). In futuro, si sta progettando un possibile allargamento ad altre fiere come Albiate (LC).

 

"La zootecnia è la scienza che si occupa dell’origine, evoluzione, produzione, miglioramento e razionale sfruttamento degli animali domestici utili all’uomo. "

La manifestazione si svolge in un'area sita lungo la via del Santuario.

Negli anni, la Mostra Zootecnica, manifestazione ad interesse provinciale organizzata in collaborazione con l’Associazione Provinciale Allevatori, è notevolmente cresciuta con la presenza sempre maggiore di allevatori, macellai e commercianti provenienti da tutta la provincia e da quelle limitrofe. 

 

 

L’esposizione, strutturata su un’area di circa 6.000 m², è dedicata non solo alla fiera del bestiame (bovini, suini e pollame) ma anche all’esposizione della macchine agricole, simbolo dell’agricoltura moderna, e macchine da giardino.